Prosciutto di Cinghiale stagionato 30 Mesi

Ancora poco conosciuti, ma i salumi di cinghiale sono numerosi e vale la pena provarli.
A tavola il cinghiale è apprezzato da sempre per il suo gusto, che unisce le peculiarità della carne suina a quelle della cacciagione.
Inoltre, la varietà dell’alimentazione di questi animali, siano essi selvatici o allevati allo stato brado e semibrado, può conferire caratteristiche diverse sul piano organolettico.

Protagonista di tante ricette, essendo fibrosa e più magra rispetto a quella di maiale, la carne di cinghiale è più adatta alle cotture prolungate, come gli umidi, i sughi e gli stufati, ma sono ottimi anche i salumi e gli insaccati tradizionali.

Sul piano nutrizionale, questa carne è una buona fonte proteica, generalmente priva di controindicazioni, se gli animali hanno vissuto e si sono alimentati in condizioni ottimali. 

La quantità di grassi è piuttosto bassa, mentre il contenuto di minerali risulta notevole.

Il prosciutto non è per tutti, infatti sono in pochi che scelgono di realizzarlo e anche di venderlo.

Non sono il suo gusto o le sue caratteristiche che fanno paura, ma il fatto che è un salume di selvaggina e anche poco conosciuto….

Al Degusta i prodotti “Speciali” non ci fanno paura, anzi, fanno parte della Nostra selezione!!

Caratteristiche del Prosciutto:

La realizzazione di questo salume è uguale per tutti i prosciutti, la differenza è data dalla carne.

Ricordiamo che il Prosciutto crudo è uno dei prodotti tipici del nostro Paese, realizzato fin dai tempi degli antichi romani e ancora molto apprezzato al giorno d’oggi.

Quale parte del animale si utilizza per fare il prosciutto crudo?

Tecnicamente e più correttamente, in lingua italiana col termine “prosciutto” ci si riferisce ad un taglio di carne dell’arto posteriore del maiale, dall’anca alla prima fila delle ossa tarsali, volgarmente noto come coscia.

2-falorni-IL-PROSCIUTTO-DI-CINGHIALE_518
senza-lattosio-k

Una fase fondamentale del Prosciutto di cinghiale è la stagionatura Naturale e “Manuale”, infatti a seconda del tempo e dello stadio di stagionatura, le finestre dei locali vengono chiuse ed aperte molte volte al giorno, con la consapevolezza dell’esperienza, come un tempo, secondo la vecchia tradizione.

Il risultato finale di tanta cura è un prosciutto morbido, dalla fetta compatta.

In bocca, l’aroma è deciso e intenso, ricorda la naturalità della macchia selvatica.

Il sapore secco o caramellato, l’aroma di stagionato, dominante e concentrato completano l’assaggio.

Normalmente i prosciutti di cinghiale hanno una stagionatura che arriva ad un massimo di 9 mesi, quello scelto dal Degusta è stagionato ben 30 Mesi!!

Un prodotto presentato ad un importante fiera organizzata da Gambero Rosso, dove ha ricevuto molti elogi!!

Prenota questo prodotto

  • 1.

    Le prenotazioni sono disponibili in negozio a partire da 4 ore dopo aver effettuato l’ordine.

  • 2.

    Compila le note di prenotazione in questa pagina indicando: NOME DEL PRODOTTO – QUANTITÀ – DATA E ORARIO PREVISTO DI RITIRO presso il Degusta.

  • 3.

    Dopo l’invio riceverai una mail di conferma o verrai ricontattato.

Modulo di prenotazione